Nell’agosto del 1979, in Roma, apprende le tecniche di lavorazione della ceramica presso il laboratorio di Siglinda Scarpa , iniziando una ricerca di nuove forme espressive che la porterà alla produzione delle sue prime opere che sarà l’impulso costante per tutta la sua attività artistica.
La sua prima collettiva risale al 1980, ne seguiranno molte altre negli anni successivi.

  • Nel 1981 lascia il laboratorio di Siglinda Scarpa e lavora in altri studi di ceramica.
  • Nel 1985 parte per New York , dove frequenta un corso di specializzazione sulle tecniche di lavorazione della ceramica.
    Al suo ritorno a Roma nel 1986, sente il bisogno di trasmettere e condividere con altri questa sua passione e inizia il suo lavoro di insegnante sia nel suo studio di Via Tor de Conti 16, sia in una scuola montessori dove insegnerà fino al 1999. Nello stesso anno ,in occasione del Giubileo,la rivista giapponese “ Mises” pubblica un servizio sul suo lavoro di scultrice.
  • Nel giugno 2002 supera la selezione per il concorso internazionale della ceramica di Faenza e una sua opera è selezionata per l’esposizione annuale.
  • Nell’ottobre 2002 partecipa alla mostra “Donne Egiziane e Italiane a confronto”presso l’ambasciata d’Egitto a Roma .
  • Nel 2001 espone le sue sculture nella galleria Arte Fuori Centro
  • Nel dicembre 2001 espone presso lo studio Joansen in via della Pelliccia a Roma..
  • Nel 2002  espone una sua opera nella sezione giovani all’interno della mostra Casa Idea.
  • Nel 2003 espone le sue sculture presso la galleria Moka in piazza degli Zingari.
  • Dal 2001 entra a far parte della manifestazione annuale Studi Aperti, organizzata dal Comune di Roma.

Le sue opere sono esposte presso l’Associazione Culturale Cupigiada., al Museo della ceramica del Cairo, Egitto.
Collezioni private in Olanda, Francia, Spagna, Grecia, Scozia, Inghilterra , Germania.